• Admin

Un giorno a Favignana



Siamo tre giorni a Trapani, e ci diciamo: perché non arrivare a Favignana?

Se sei in vacanza nella parte sud occidentale della sicilia ti consiglio assolutamente di farci un salto.

Favignana è l' isola più importante delle Egadi, sita a circa 7 km dalla costa della Sicilia, e raggiungibile facilmente ed in poco tempo: da Trapani con l'aliscafo ci abbiamo messo meno di mezz'ora.

Incontaminata, con solo qualche lido e villaggio, ed il paesino nella parte centrale, l'isola rimane per la maggior parte brulla e ricoperta da arbusti cespugliosi e da boschi di pini mediterranei.

La costa è ricca di calette, stupende, ed anch'esse incontaminate, per la maggior parte rocciose, e con un'acqua super cristallina!!!


Noi abbiamo fittato delle bici e girato le calette più belle: in un giorno, però, c'è stato consigliato di percorrere solo una parte dell'isola, quella pianeggiante, perchè non avremmo fatto in tempo ad attraversare la galleria (quasi al centro dell'isola) e girare tutto l'altro lato -Favignana, infatti, è divisa da una dorsale montuosa che raggiunge circa i 300 m, e che va da Nord a Sud-.

Il consiglio che do' è di fittare bici, se avete forza e voglia di pedalare, o, più comodamente degli scuter.

Sconsiglio di fittare Jeep perché ritengo che l'isola sia da vivere tutta, in tutte le sue stradine, ed in una maniera più naturale possibile (personalmente, infatti, preferisco le bici ai motorini perché permettono di ascoltare tutti i suoni della natura incontaminata); è proprio lungo le stradine più brulle, infatti, che si può ascoltare il suono del vento tra le foglie, il cinguettare degli uccelli, e la musicalità delle cicale.

Non nego, però, che percorrerla in bici è abbastanza faticoso, soprattutto nei periodi più caldi... ma dovessi tornare indietro risceglierei comunque la bici!!

Alternativa altrettanto interessante sarebbe fittare un gommone e girarsela tutta via mare.

Quali calette abbiamo visitato?

Partendo dal porto la prima che abbiamo incontrato è CALA ROSSA, la più conosciuta, ed una delle più belle. E' una spiaggetta situata all’interno di splendide cave di tufo, e tutt'intorno ci sono scogliere da cui poter ammirare il panorama. Facendo snorkeling lungo la costa si possono ammirare tantissime varietà di pesci.



Seconda sosta è stata CALA DEL BUE MARINO, una delle discese più suggestive, una cala tra le cave di tufo, del tutto priva di sabbia, e caratterizzata da scogliera, e fondali profondi, con acqua cristallina e dalle infinite tonalità di azzurro-blu. Consigliabile nelle ore più calde, in quanto, grazie alle 'grotte' e rientranze delle rocce, è possibile essere all'ombra anche senza ombrellone. Adatta allo snorkeling.




Terza tappa è stata CALA AZZURRA, più ampia, e sabbiosa, caratterizzata da fondale chiaro, dai riflessi rosei.

Questa spiaggia è adatta a tutti, ed ideale soprattutto per chi non sa nuotare, in quanto ha fondali bassi.

Arrivata qui avevo bisogno di ricaricarmi... ho, allora, preso un latte di mandorla al bar proprio di fronte alla discesa alla spiaggia, che vi stra consiglio!



Abbiamo continuato, e sulla strada ho notato una grotta a cielo aperto, con una piccola barchetta nel mezzo: è la SPIAGGIA DELLA GROTTA PERCIATA. Qui abbiamo sostato solo per qualche foto, ma, se avessi avuto più tempo, di sicuro avrei fatto un tuffo! La scogliera, infatti, è abbastanza alta per fare tuffi, e ci sono insenature e grotte a cielo aperto, adattissime allo snorkeling, o ad una semplice nuotata.


Arrivata ora di pranzo, abbiamo sostato al LIDO BURRONE, l'unica spiaggia di sabbia attrezzata di tutta l'isola!! Qui abbiamo consumato un pranzo, tra arancini, insalate, e piatti tipici. Essendo l'unico lido, ed essendo noi arrivati ad ora di pranzo, non nego che trovare un tavolo è stata una vera e propria impresa... tanto che ad un certo punto avevo quasi abbandonato l'idea di mangiare in spiaggia. Dopo una quindicina di minuti abbiamo finalmente trovato un tavolino, e, anche se un po' costretti, abbiamo consumato lì il pranzo.

Il mio consiglio è di andarci un po' dopo l'ora di pranzo ( verso le 2:30/3) cosicché lo troverete già sfollato.

Anche la spiaggia troppo affollata... abbiamo preferito continuare, e sostare in una spiaggia più tranquilla per l'ultimo bagno.




Dopo l'ultimo bagno siamo tornati al porto, per prendere l'aliscafo di ritorno.





Se siete già stati a Favignana e avete qualche altro consiglio o osservazione da fare lasciate un commento!! :)

Ciao,

Marti

#martiiitran #sicilia #favignana #comeraggiungerefavignana #vacanzeafavignana #favignanainsicilia #calepiùbelledifavignana #favignanacosavedere #consiglisufavignana #mare #calaazzurra #calarossa #caladelbue #lidoburrone #grottaperciata #aliscafo #giroinbici

  • White Facebook Icon
  • White Instagram Icon
  • White Twitter Icon
  • White YouTube Icon

© Copyright 2016. from the 20/10/2016

created by Martina.